CHIESE ED ABBAZIE

APPIGNANO

CONVENTO DI FORANO
CONVENTO DI FORANO CONVENTO DI FORANO
CONVENTO DI FORANO Contrada Forano
CONVENTO DI FORANO +39 0733 590080
CONVENTO DI FORANO Su appuntamento

La reale testimonianza della presenza di San Francesco è data, per tradizione, da un´antica porta di quercia inserita nella facciata della chiesa e dalla quale il santo fece il suo ingresso. A memoria di questo si incise sull´architrave soprastante: Haec est illa prisca janua dum hic adfuit S. Franciscus. L´insediamento di Forano visse un evento miracoloso. Nella notte tra l´1 e il 2 febbraio 1289 la Vergine, con il bambino in braccio, apparve a frate Corrado da Affida. Dopo di ciò fu edificato un sacello dedicato alla Madonna degli Angeli.

CORRIDONIA

CHIESA DI SAN CLAUDIO
CHIESA DI SAN CLAUDIO CHIESA DI SAN CLAUDIO
CHIESA DI SAN CLAUDIO C.da S. Claudio
CHIESA DI SAN CLAUDIO +39 0733 283260
CHIESA DI SAN CLAUDIO 08,00 - 19,00

Situato nell’area archeologica della città romana di Pausulae questo edificio sacro (singolarissimo esempio del romanico italiano) tra i più antichi esistenti nelle Marche venne eretto – secondo la tradizione – sulle rovine di un precedente impianto databile al V-VI secolo. Ci troviamo, infatti, in presenza di “un caso unico, in cui il modello germanico della ‹‹cappella a due piani›› assurge a scala monumentale”, per dar vita ad una chiesa doppia sovrapposta coperta con volte a crociera. Attraverso la nuda ed essenziale facciata dell’edificio (caratterizzata da due torri cilindriche risalenti alla prima fase costruttiva) si accede all’interno del luogo di culto che è pervaso da un’atmosfera solenne ed austera.  Di grande fascino anche i reperti di età romana rinvenuti nella circostante area archeologica che la struttura custodisce dinanzi alla facciata.

MONTEGRANARO

CRIPTA DI SANT’UGO
CRIPTA DI SANT’UGO CRIPTA DI SANT’UGO
CRIPTA DI SANT’UGO Via Sant’Ugo, 20
CRIPTA DI SANT’UGO +39 349 786690
CRIPTA DI SANT’UGO prima domenica del mese

Una tradizione vorrebbe che anticamente la Cripta di S. Ugo fosse stata un tempio dedicato alla Dea Cerere. Con la soppressione del paganesimo il Tempio venne consacrandolo alla venerazione dei SS Filippo e Giacomo. Attorno al 1257 nella piccola chiesa il monaco Silvestrino Ugo degli Atti da Serra San Quirico fondò un piccolo convento restando a Montegranaro per alcuni anni e compiendo diversi miracoli. Nella cripta si può ammirare un ciclo di pitture romaniche tra le più importanti delle Marche. Il ciclo narrativo è principalmente dedicato alla vita di Gesù. La cripta di Sant’Ugo è una costruzione ad una sola navata unica del genere nelle Marche.

MORROVALLE

CHIESA DEI PASSIONISTI
CHIESA DEI PASSIONISTI CHIESA DEI PASSIONISTI
CHIESA DEI PASSIONISTI P. S. Gabriele
CHIESA DEI PASSIONISTI +39 0733 221273
CHIESA DEI PASSIONISTI 09,00-12,00 / 15,30-20,00

Sorge sul luogo dove nel ‘600 era venerato un quadro della Madonna, collocato all’interno della cavità di una quercia. Nel complesso, passato ai Padri Passionisti, giunse San Gabriele dell’Addolorata che vi restò dal 1856 al 1858: la sua camera è oggi trasformata in una cappella.

MORROVALLE

EX CHIESA DI S. FRANCESCO
EX CHIESA DI S. FRANCESCO EX CHIESA DI S. FRANCESCO
EX CHIESA DI S. FRANCESCO Borgo Marconi
EX CHIESA DI S. FRANCESCO +39 0733 223101
EX CHIESA DI S. FRANCESCO visite su prenotazione

E’ legata alle vicende del miracolo eucaristico. Il 17 aprile del 1560 un incendio distrusse la chiesa e l’annesso convento che ospitava i Frati Minori Francescani; dieci giorni dopo venne ritrovata intatta l’Ostia consacrata. Papa Pio IV, con una bolla conservata nella Chiesa di San Bartolomeo, definì miracoloso l’evento.

PETRIOLO

CHIESA DEL SANTUARIO
CHIESA DEL SANTUARIO CHIESA DEL SANTUARIO
CHIESA DEL SANTUARIO Via M. Martello, 8
CHIESA DEL SANTUARIO +39 0733 550601
CHIESA DEL SANTUARIO sab 16-19/dom 10-12,30 16-19

NATIVITA' DI ANDREA DE MAGISTRIS
La natività di Gesù è dipinta su 2 sportelli; a sinistra, è raffigurato il bambino, adagiato su cuscini sopra un cesto di vimini, riscaldato dal bue e dall’asino; nello sfondo capanna con paesaggio. A destra, inginocchiata, sta la madonna con braccia protese in avanti; dietro fanno sfondo un’arco, una tettoia ed un muro.

SARNANO

ABBAZIA DI PIOBBICO
ABBAZIA DI PIOBBICO ABBAZIA DI PIOBBICO
ABBAZIA DI PIOBBICO Frazione di Piobbico
ABBAZIA DI PIOBBICO +39 0733 659 91
ABBAZIA DI PIOBBICO Su prenotazione

La chiesa di S. Biagio a Piobbico (Abbazia benedettina), la cui origine risale al sec. X, è situata ai piedi della montagna di Sassotetto sulla riva sinistra del fiume Tennacola. L’interno è a unica navata con copertura a capriate. Di notevole interesse la cripta ed i numerosi affreschi che si susseguono sulle pareti. La piccola chiesa romanica fu fondata intorno all’anno 1000 e per il fatto di trovarsi tra due torrenti, il Tennacola e il Lardina, viene chiamata “Santa Maria inter rivora” con l’aggiunta di “Publica” antico nome della cittadina di Piobbico.

SARNANO

EREMO DI SOFFIANO
EREMO DI SOFFIANO EREMO DI SOFFIANO
EREMO DI SOFFIANO Monte Ragnolo
EREMO DI SOFFIANO +39 0733 659 91
EREMO DI SOFFIANO Sempre aperto

Alle pendici del Monte Ragnolo e con vista su Pizzo Meta, sorgono i resti di un antichissimo eremo che ha avuto origine intorno all’anno 1100. E’ un luogo molto suggestivo con il dolce mormorio del Rio Terro che scorre nel fosso sottostante. Facilmente raggiungibile a piedi dal convento di S. Liberato in poco più di un’oretta, oppure in circa 20 minuti se si vuol lasciare l’auto al termine della stradina sterrata alla fine della quale si inizia a camminare in un sentierino ben tracciato. E’ probabilmente uno degli eremi più sperduti ed isolati della zona. Alcune credenze popolari, narrano che un eremita trascorse tutta la sua vita qui insieme ad una capra.

TOLENTINO

BASILICA S. NICOLA
BASILICA S. NICOLA BASILICA S. NICOLA
BASILICA S. NICOLA Piazza D. Silveri, 2
BASILICA S. NICOLA +39 0733 976 31
BASILICA S. NICOLA 9,00-12,00 / 16,00-19,00

La chiesa è intitolata a S. Nicola da Tolentino, per la presenza delle spoglie di questo santo, famoso taumaturgo morto a Tolentino nel 1305. Dalla facciata rivestita in pietra d’Istria emerge il portale in cui la preziosità del gotico fiorito si fonde con gli effetti spaziali del primo Rinascimento. Costruito tra il 1432 ed il 1435  è opera dello scultore fiorentino Nanni di Bartolo detto il Rosso. La Basilica presenta una sola navata, con soffitto a cassettoni in legno dorato risalente alla prima metà del XVII sec. L’elemento di maggior valore artistico nel complesso della Basilica è il cosiddetto “Cappellone”, che presenta uno dei cicli di affreschi tra i più belli e ricchi di colore d’Italia della prima metà del XIV sec. ed attribuito a Pietro da Rimini.

TOLENTINO

ABBAZIA DI FIASTRA
ABBAZIA DI FIASTRA ABBAZIA DI FIASTRA
ABBAZIA DI FIASTRA C.da Abbadia di Fiastra
ABBAZIA DI FIASTRA +39 0733 202942
ABBAZIA DI FIASTRA 10,00-13,00 / 15,00-19,00

L’ Abbazia di Chiaravalle di Fiastra è una delle abbazie cistercensi meglio conservate in Italia. Rappresenta il più importante edificio monastico delle Marche. Di uno stile di transizione dal romanico al gotico rispecchia in pieno l’influsso cistercense di sapore lombardo. Il complesso si presenta nella sua struttura originaria, con la chiesa abbaziale che occupa il lato nord del chiostro. La chiesa È quasi completamente costruita in laterizio; in pietra, proveniente dalle rovine romane di Urbs Salvia, sono i portali, i rosoni e i capitelli che furono scolpiti dai monaci stessi con motivi floreali, geometrici ed arabeschi.