CYCLE ROUTE Noi Marche Bike LikeJesi

Jesi

 

Il Borgo

 

La cinta muraria si sviluppa su un tracciato di circa un chilometro e mezzo. Sorta in epoca medievale (XIII-XIV sec.) riprende e, forse, amplia il vecchio tracciato romana. É stata rimodernata verso la fine del ‘400 dall’architetto militare Baccio Pontelli. Realizzata completamente in laterizio, la cinta muraria conserva ancora gli elementi caratterizzanti il sistema di difesa: torrioni di varia forma (quadrata, poligonale, cilindrica), porte di accesso (rimangono le quattro principali), cortine coronate di archetti e beccatelli, feritoie.

Da vedere:
Piazza della Repubblica -La più importante piazza di Jesi. Sui lati si affacciano: la chiesa dell’Adorazione, già dell’Orazione e Morte in quanto appartenuta alla confraternita omonima il cui compito era di assistere i carcerati e i condannati a morte; il palazzo Magagnini con ampio portico sovrastato da un balcone belvedere, mentre a fare da sfondo scenografico c’è il Teatro G.B Pergolesi.
Chiesa di San Giovanni Battista, all’interno si conserva la preziosa icona del Sangue giusto, affresco del 1333 attribuito a Pietro da Rimini.
Santuario della Madonna delle Grazie – il santuario, ristrutturato nel XVIII secolo, è formato dalla chiesa e dalla cappella originaria edificata nel 1456 per ringraziare la Madonna di aver liberato la città dalla peste.
Monumento a Pergolesi (1910)- il monumento, opera dello scultore di Carrara, Alessandro Lazzerini, celebra il famoso musicista nato a Jesi il 4 gennaio 1710.
Chiesa di San Nicolò – Tra i monumenti più antichi della città.
Ospedale civile, ex diocesano -Fondato per volere del vescovo di Jesi, su disegno dell’architetto Arcangelo Vici, è stato inaugurato nel 1757.
Arco Clementino (1734) – Arco trionfale eretto dagli jesini in onore di papa Clemente XII.
Arco del Magistrato – Antica Porta della Rocca, una delle quattro più importanti della cinta muraria
Palazzo del Comune -Costruito alla fine del XIV secolo per ospitare la Magistratura Cittadina, il palazzo è stato ristrutturato nel 1773
Palazzo Ricci (1547) -Lato piazza Spontini, bella facciata a bugnato con pietre tagliate a forma di diamante.
Arco della Casa dei Verroni (1513) -Portale a forma di arco trionfale scolpito da Giovanni di Gabriele da Como su disegno di Francesco di Giorgio Martini
Piazza Colocci  - Sulla piazza si affacciano:

  • l’antica residenza gentilizia dei marchesi Colocci
  • l’ex chiesa e convento di Sant’Agostino – Facciata dei primi decenni del XVII secolo;
  • il palazzo Bisaccioni
  • il Palazzo della Signoria (1486-1498) con la Biblioteca Planettiana

Piazza Federico II -Antico foro romano e luogo di nascita del famoso imperatore Federico II di Hohenstaufen
I palazzo Ripanti e il Museo Diocesano
Il palazzo Balleani (primi decenni del ‘700) dall’elegante facciata con balconata barocca in ferro battuto, sorretta da quattro possenti telamoni
Monumento a Federico II (cortile di Palazzo Ghislieri).
Chiesa di San Pietro Apostolo – é una delle più antiche chiese di Jesi. L’edificio attuale, costruito intorno alla metà del ‘700, custodisce interessanti quadri del XVII e XVIII secolo.

click to zoom

 

Un'emozione da non perdere

 

 

Una passeggiata tra i suggestivi vicoli del centro storico e lungo la cinta muraria

The best

 

 

La galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti
Lunga più di settanta metri, la galleria è una vera e propria foresta di simbologie e allegorie che rappresentano l’avventura dell’uomo nel tempo e nello spazio. Le scene a tempera, insieme agli stucchi, ricoprono completamente la galleria che termina con una sala ottagonale in un trionfo di motivi floreali, festoni e conchiglie.

Informazioni

Piazza della Repubblica
+39 0731 538420