CYCLE ROUTE Noi Marche Bike LikeMacerata

Macerata

 

Il Borgo

 

Macerata, da sempre capoluogo di Provincia, racchiude in sé tutte le caratteristiche più importanti dei centri storici strutturatisi durante il Medioevo, nel periodo dei Comuni. Situato su una collina a 311 metri slm, il Comune nasce nel 1138 e da allora il suo centro storico si sviluppa fino ad acquisire già nel Seicento le sembianze che ancora oggi lo caratterizzano. Completamente chiusa da mura quattrocentesche e cinquecentesche, Macerata si presenta armonica ed uniforme nelle sue architetture grazie anche all’uso molto diffuso del mattone. Grande importanza ha avuto la città nel Cinquecento in qualità di Sede della Legazione Pontificia della Marca, nell’ambito dello Stato Pontificio. Attualmente Macerata è “Città della Cultura” anche grazie alla sua Università, che, nata nel 1540 da uno Studium legum del 1290, si è molto sviluppata negli ultimi anni, tanto da occupare molti edifici storici importanti del centro storico e da accogliere un numero sempre maggiore di studenti anche fuori sede. L’attività culturale di Macerata si manifesta durante tutto l’anno con rassegne teatrali e musicali, conferenze di vario genere nell’ambito universitario e non.

 

 

Passeggiando 


La visita parte dallo Sferisterio, simbolo indiscusso della città, unico nel suo genere, un tempo destinato al gioco del pallone con il bracciale ed ora, grazie alla sua ottima acustica, scenario ogni anno di stagioni liriche di ottimo livello.
Percorrendo piazza Mazzini e le viuzze del centro storico si può arrivare a piazza della Libertà, sulla quale prospettano edifici pubblici e monumentali: il Palazzo del Comune, la Loggia dei Mercanti; il Palazzo della Prefettura, la Chiesa di San Paolo, la Torre civica con l’orologio planetario e il teatro Lauro Rossi, costruito alla fine del Settecento.
Nel cuore della città sorge il settecentesco Palazzo Buonaccorsi voluto dalla famiglia Buonaccorsi in seguito al conseguimento del patriziato cittadino nel 1652 e all’investitura a conte di Simone Buonaccorsi nel 1701 da parte di Papa Clemente XI.
Palazzo Buonaccorsi ospita i musei civici con le collezioni di arte Arte Antica e Arte Moderna ed il Museo della Carrozza.
Da non perdere il bellissimo Palazzo Ricci che al suo interno accoglie una Pinacoteca di Arte del Novecento.
In una città così ricca di storia non poteva certo mancare una biblioteca, la Biblioteca comunale Mozzi-Borgetti, colma di libri antichi molto rari e bellissima anche da un punto di vista architettonico e di affreschi.
Di notevole interesse la Basilica della Misericordia, che ha origine da un’antica cappella votiva eretta nel 1477 in un solo giorno per allontanare il pericolo della peste, poi ricostruita e ampliata su disegno del Vanvitelli tra il 1735 e il 1741.
Uscendo dal centro storico nella frazione di Villa Potenza, si può ammirare il Teatro romano di Helvia Recina risalente al II sec. d.C..
In ultimo, un tuffo nel passato con la visita all’Ecomuseo delle Case di terra di Villa Ficana. Info: www.maceratatour.it
 

clicca per ingrandire
 

Un'emozione da non perdere

 

 

Assistere ad uno spettacolo all’Arena Sferisterio
La Stagione lirica dello Sferisterio che da metà luglio a metà agosto conquista la città con varie iniziative che attraggono appassionati e turisti italiani e stranieri. Sempre allo Sferisterio si tiene, a giugno, Musicultura che presenta al pubblico giovani cantanti emergenti e a fine agosto la prestigiosa rassegna musicale Sferisterio live.

 

The best

 

 

Visitare Palazzo Bonaccorsi
Palazzo Buonaccorsi rappresenta un’attrattiva veramente unica per le raccolte museali che ospita e per le sue bellissime ambientazioni settecentesche.
ospita oggi tre percorsi espositivi di grande interesse: il Museo di Arte Moderna , il Museo di Arte Antica, e l’originale Museo della Carrozza. Vi consigliamo di soffermarvi ad ammirare la preziosa Sala dell’Eneide, al piano nobile del palazzo, a cui si giunge dopo un percorso nelle 13 sale allestite della Pinacoteca.

 

Esperienza di viaggio

 

 

Salire sulla Torre Civica e assistere al carosello dell’orologio astronomico
Se amate spazi ampi e viste panoramiche vi suggeriamo di terminare la vostra giornata di visita alla città salendo sulla Torre Civica. Da lassù potrete ammirare non solo tutto il centro storico ma anche le colline circostanti fino al mare, uno sguardo a 360° su tutto il territorio.
Gli abitanti della città hanno potuto festeggiare il 18 aprile scorso la ricollocazione dell’antico orologio astronomico riprodotto fedelmente secondo una ricostruzione storica. Si tratta di un’opera di meccanica di precisione rinascimentale di grande pregio artistico e scientifico: un immenso quadrante blu che indica l’ora, le fasi lunari e il movimento dei corpi celesti e un carosello composto da i Re Magi e dalla Madonna con il Bambino.
Per vedere il meccanismo in funzione posizionatevi sotto la torre alle 12.00 o alle 18.00 e godetevi lo spettacolo!

 

 

 

Informazioni

Piazza della libertà, 3
+39 0733 256297